Principali monumenti a Kiev

Monumento "Madre della Patria", la Cattedrale di Santa Sofia e Pechersk Lavra sono solo tre delle meraviglie di Kiev che è doveroso visitare prima di prendere l'aereo per far ritorno in patria. Se desiderate scoprire tutto ciò che la capitale dell'Ucraina può offrirvi e se desiderare vedere Kiev con gli occhi di un ucraino, tenete presente il nostro servizio di guida turistica ed interprete.

Monumento "Madre della Patria"

Mother Motherland Monument Kiev Madre Patria (ucraino: Мати-Батьківщина) è una monumentale statua della "Madre Patria" a Kiev, capitale dell'Ucraina. La scultura è ricompresa nel Museo della Grande Guerra. Costruita da Yevgeny Vuchetich ha un'altezza di 62 metri e comprendendo anche la struttura su cui poggia arriva a misurare 102 metri ed a pesare ben 530 tonnellate. La spada nella mano destra della statua è di 16 m di lunghezza 9 tonnellate di peso. Nella mano sinistra troviamo uno scudo con lo stemma dell'Unione Sovietica di 13 m per 8 m. La sala del museo dedicata al memoriale espone targhe di marmo con scolpiti i nomi di più di 11.600 soldati e più di 200 lavoratori a cui è stata attribuita l'onoreficenza di "Eroe dell'Unione Sovietica" ed "Eroe del Lavoro Socialista". Sulla collina sotto il museo, la tradizionale mostra di fiori.

Cattedrale di Santa Sofia

Saint Andrews Church Cattedrale di Santa Sofia a Kiev (Ucraina: Собор Святої Софії, Sobor Sviatoyi Sofiyi o Софійський собор, Sofiys'kyi Sobor, russo: Собор Святой Софии, Sobor Svyatoi Sofii o Софийский собор, Sofiyskiy Sobor) è un monumento architettonico risalente al Rus'Kiev. Oggi è uno dei più noti della città ed il primo ad essere iscritto nell'elenco dei beni considerati patrimonio dell'umanità. Il complesso del Duomo è il componente principale del Santuario Nazionale "Sophia di Kiev". Dopo la fine dell'era sovietica il potere politico ha promesso alla Chiesa ortodossa il ritorno nella meravigiiosa sede ma a causa di vari scismi e fazioni all'interno della Chiesa stessa, il ripristino delle funzioni è stato sempre rimandato poichè ogni singola fazione ne vantava e ne aveva diritto diritto. Nonostante tutte le chiese ortodosse siano state autorizzate a svolgere funzioni in date diverse, molte volte è stato negato loro l'accesso. Uno degli episodi più salienti e più recenti che testimonia la tumultuosa storia di questo monumento è stato il funerale del patriarca Volodymyr della Chiesa Ortodossa Ucraina - Patriarcato di Kiev, quando la polizia in tenuta antisommossa ne ha impedito la sepoltura presso la sede del museo e un sanguinoso scontro ha avuto luogo. Dopo eventi come questo non è ancora stato stabilito un calendario per lo svolgimento di funzioni regolari ed alternate. Il complesso rimane ora un museo del cristianesimo in Ucraina. Il 21 agosto 2007, la Cattedrale di Santa Sofia è stata nominata una delle Sette Meraviglie dell'Ucraina, sulla base di voti da parte di esperti e della comunità Internet.

Pechersk Lavra

Pechersk Lavra Kiev Pechersk Lavra è uno dei più grandi musei a Kiev. L'attuale esposizione ospita più di 100 testimonianze architettoniche del passato. La raccolta all'interno delle chiese e delle grotte comprende oggetti in metalli preziosi, stampe e rari ritratti della gerarchia ecclesiastica. L'esposizione principale è rappresentata da oggettistica risalente al sedicesimo secolo fino agli inizi del ventesimo e comprende calici, crocifissi, e tessili ricamati dai maestri ucraini. Il resto della collezione si compone di rari pezzi iconografici. Il museo prevede anche visite alle catacombe, che contengono resti mummificati di santi ortodossi o loro reliquie.